Diario

Arrumbulamerda, ovvero Geotrupes stercorarius

  • 27 ottobre 2017

Inauguro il nuovo blog con un animale che è considerato fin dai tempi degli antichi egizi portatore di fortuna e fonte di rinnovamento: lo scarabeo stercorario. Secondo gli egiziani  lo scarabeo era infatti collegato a Khepri, il dio del sole nascente, che si supponeva creasse il sole ogni giorno così come lo scarabeo crea la pallottola di sterco. La nobiltà di questo paragone viene però distrutta dalla lingua sarda che chiama questo popolarissimo coleottero “arrumbulamerda” che tradotto sarebbe arrotolatore di… avete capito cosa.

Immortalato ieri nel Sulcis mentre passeggia tra i muschi e i licheni della foresta demaniale di Pantaleo.

Nikon d7200 – 60mm – f/4.5 – 1/125 sec – iso  200

 

Leave a reply

Fields marked with * are required